La Filarmonica dell’Opera Italiana Bruno Bartoletti nasce il 22 marzo 2018. Si è costituita come società srl, raro (probabilmente unico) esempio in Italia, in stile con le più importanti orchestre anglosassoni ed è costituita da 32 soci. Ispirati dal ricordo del genio del direttore Bruno Bartoletti, in una formazione a lui intitolata, si sono infatti riuniti molti elementi di quella che è stata l’Orchestra del Teatro Regio di Parma, musicisti dell’Orchestra dell’Opera Italiana e di altre importanti realtà orchestrali.

Del Maestro Bartoletti, la Filarmonica dell’Opera italiana ne intende perpetuare l’internazionalità, la contemporaneità, la trasversalità e la voglia d’innovazione, pronta a cogliere le sfide del momento, in Italia e all’estero, forte della grandissima esperienza maturata dai suoi componenti nei repertori più vari, dal lirico al sinfonico al pop. Le prime parti della FOI Bruno Bartoletti si riuniscono, inoltre, in varie formazioni da camera, sotto la denominazione “Filarmonici dell’Opera Italiana”. La FOI Bruno Bartoletti nel 2018 e 2019 è stata protagonista di prestigiosi concerti alla Victoria Hall di Ginevra, al Teatro Del Monaco di Treviso, al Teatro Valli di Reggio Emilia, al Tempio Capitolino di Brescia, in occasione della VII eVIII edizione della Festa dell’Opera, al Teatro di Mantova, al Teatro Ponchielli di Cremona, al Teatro Regio di Parma, durante il Festival Verdi 2018, nella VI edizione di Fuoco di Gioia e nella I edizione del “Concerto sotto l’albero”, alle Sale Apollinee del Teatro La Fenice di Venezia, al Teatro Grande di Brescia. La FOI vanta collaborazioni con artisti di livello internazionale quali, tra gli altri, Mariella Devia, Sonia Ganassi, Gregory Kunde, Anna Pirozzi, Luciano Ganci, Jessica Pratt, Claudio Sgura, Dimitra Theodossiou, Michele Pertusi.

Reduce dai successi dell’opera LE VILLI di Giacomo Puccini, inserita nella stagione lirica del Teatro L. Pavarotti di Modena e del Teatro R. Valli di Reggio Emilia e del REQUIEM di W.A.Mozart che ha chiuso la Stagione Lirica 2019 del Teatro Regio di Parma, la FOI inaugurerà la prossima stagione lirica 2020 del Teatro Regio di Parma con l’opera TURANDOT di Giacomo Puccini in coproduzione coi Teatri di Piacenza e Modena e chiuderà nuovamente la prestigiosa stagione parmigiana con l’opera di Kurt Weill ASCESA E CADUTA DELLA CITTA’ DI MAHAGONNY con repliche al Teatro Municipale R.Valli di Reggio Emilia.

'Filarmonica dell'Opera Italiana "Bruno Bartoletti"'

I concerti di Entroterre

Nessun concerto