Ha svolto una buona carriera come violoncellista, diplomandosi a Firenze nel 1991, perfezionandosi a Monaco di Baviera con docenti di livello internazionale, tenendo più di 500 concerti, in varie formazioni, in tutta Europa, registrando per trasmissioni radiofoniche e incidendo tre CD. Nel 1997 inizia un nuovo percorso professionale fondando l’Orchestra Bruno Maderna di Forlì e da subito ne prende la guida organizzativa e amministrativa come Presidente. In pochi anni dalla fondazione, l’Orchestra B. Maderna, grazie anche al congruo finanziamento della Fondazione Cassa dei Risparmi e alla convenzione con il Comune di Forlì, ha saputo farsi apprezzare a livello nazionale ed internazionale, diventando ente produttivo principale all’interno delle programmazioni del Teatro Diego Fabbri a Forlì, dove nel 2002 ha svolto 6 concerti sinfonici e nel 2003 quattro concerti sinfonici, un opera e un balletto. L’Orchestra è diventata complesso artistico stabile nel Festival Musicale Estivo della Provincia di Forlì e Cesena dove svolge ogni anno almeno tre produzioni sinfoniche; è divenuta orchestra di riferimento per il “Ravenna Festival” con cui nel 2001 ha partecipato alla produzione dell’opera “Capuleti e Montecchi”, nel 2002 dell’opera “Nabucco” e del balletto “Giselle” e nel 2003 del “Trovatore” (l’opera di inaugurazione del festival). Dal 2002 è anche orchestra residente del festival “Notti Malatestiane” a Rimini dove nel 2003 ha partecipato alla produzione di una opera, e tre concerti sinfonici. Ha frequentato nel 2000 e 2001 un corso biennale IFTS di 2.600 ore per manager di imprese non profit, fund raising e people raising in cui ha avuto la possibilità di approfondire tecniche manageriali e progettuali nel campo della promozione culturale, con particolare attenzione al mondo della musica. In questo corso sono state affrontate importantissime nozioni di amministrazione aziendale e controllo di gestione e la base della giurisprudenza civilistica riguardante le società e gli enti non profit. Nel 2002 Luigi Pretolani è stato incaricato dal Ravenna Festival di gestire l’orchestra, il coro e l’allestimento del palco per il progetto Musicians of Europe che ha visto il M° Riccardo Muti dirigere ben 93 orchestrali prime parti delle principali orchestre europee e 85 coristi, a Ravenna, alla Avery Fischer Hall di New York, e a Ground Zero, per una commemorazione in onore delle vittime dell’11 settembre a New York. Ancora da Ravenna Festival l’incarico a fine 2002 di raccogliere i nulla osta e di seguire la produzione di un DVD con musiche dirette sempre dal M° Muti. Nel 2003 Luigi Pretolani ha seguito il trasferimento per passeggeri, orchestra e strumenti ed è stato responsabile tecnico per un concerto che si è tenuto ai piedi delle Piramidi al Cairo, sempre sotto la direzione di Riccardo Muti, con oltre 400 musicisti fra orchestra e coro sullo stage.

'Luigi Pretolani'

I concerti di Entroterre

Nessun concerto