26 Luglio 2020 · ore 21:15
Cortile del Teatro del Baraccano, Bologna BO

Vincenzo Capezzuto e Soqquadro Italiano

Who’s afraid of Baroque? Ingresso a pagamento

Who’s afraid of Baroque?

Who’s afraid of Baroque? titolo sicuramente curioso, “preso in prestito” dal famoso testo teatrale di E. Albee “Who’s afraid of Virgina Wolf”.

Non è un concerto e nemmeno uno spettacolo teatrale, ma un insolito e divertente spaccato sulla musica e sulla cultura italiana del Seicento.

Un continuo dialogo tra antico e moderno, un raffinato gioco di fusione, volto a spaziare tra improvvisazione jazz e arte della diminuzione, tra lazzi della Commedia dell’Arte e atmosfere swing.

Claudio Borgianni attinge a piene mani dal repertorio musicale e letterario del Seicento, smembrandolo, deformandolo, ed infine ricomponendolo per poter tracciare i punti di continuità che ci legano a quel mondo così lontano.

Vincenzo Capezzuto, peculiare voce dalla tessitura rara ed indefinita, già primo ballerino ed artista poliedrico è “la voce e il corpo” di questo progetto, sempre in bilico tra espressività colta e immediatezza popolare.

Who’s afraid of Baroque? coinvolge lo spettatore in un’atmosfera di magica emozionalità, guidandolo verso la riscoperta di un secolo talmente lontano e complesso da svelarsi ai nostri sensi in tutta la sua straordinaria e semplice modernità.

Il programma

.

  • ore 21,15

Vincenzo Capezzuto voce

Soqquadro Italiano

Francesco Tomasi tiorba e chitarra barocca

Marco Forti contrabbasso

Leonardo Ramadori percussioni

Claudio Borgianni concept e direzione artistica

In collaborazione con

Il luogo

Cortile del Teatro del Baraccano

via del Baraccano, 2
40125 Bologna (BO)

Sto caricando la mappa ....